Bezos invita il Disinformation Board a verificare i fatti sul tweet sull’inflazione di Biden

L’ex CEO di Amazon Jeff Bezos crede che il presidente Joe Biden dovrebbe essere soggetto al suo comitato per la disinformazione appena ideato dopo aver condiviso un tweet che sembrava confondere l’inflazione e la tassazione delle società.

Venerdì, Bezos ha condiviso il tweet discutibile del presidente, che ha etichettato come “depistaggio” e ha chiesto chiaramente che fosse verificato.

“Il comitato per la disinformazione appena creato dovrebbe rivedere questo tweet, o forse dovrebbe invece formare un nuovo consiglio non-Sequitur”, ha twittato Bezos in risposta, sostenendo che i due problemi mancavano di correlazione o causalità.

L’INFLAZIONE AUMENTA DELL’8,3% AD APRILE, PROSSIMAMENTE AL MASSIMO DA 40 ANNI

“L’aumento delle tasse sulle società va bene per discutere. Domare l’inflazione è fondamentale per discutere. Metterle insieme è solo un errore di direzione”, ha aggiunto.

WASHINGTON, DC – 05 MAGGIO: Il fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos nella sala da pranzo dello stato alla Casa Bianca il 5 maggio 2016 a Washington, DC. (Foto di Chip Somodevilla/Getty Images) (Getty Images)

Nel tweet iniziale di Biden, ha chiesto come si potrebbe “abbassare l’inflazione” e ha affermato che la risposta era tassare di più le “società più ricche” o costringerle a “pagare la loro giusta quota”.

Biden ha annunciato all’inizio di questo mese il nuovo comitato per la governance della disinformazione del Dipartimento per la sicurezza interna, creato per combattere la disinformazione nei post sui social media online.

La Casa Bianca ha descritto il consiglio come “apartitico” e “apolitico”, ma da allora è stato ampiamente criticato, comprese le battute del commissario della FCC Brendan Carr, che lo ha descritto come “orwelliano” e “incostituzionale”.

IL COMMISSARIO FCC DICE CHE IL “CONSIGLIO DI DISINFORMAZIONE” DI BIDEN È “INCITUZIONALE”

Funzionari repubblicani hanno anche criticato il consiglio e hanno annunciato una causa multi-statale contro il DHS e il consiglio “non americano”.

L’osservazione di Biden è arrivata in mezzo a una serie di tweet che sembravano cercare di appuntare l’inflazione record osservata sotto la sua amministrazione sull’ex presidente Trump, sui repubblicani e sulle società.

Ad aprile, l’inflazione negli Stati Uniti è aumentata dell’8,3% rispetto a un anno fa, avvicinandosi a un record da decenni, ha annunciato il Dipartimento del lavoro.

ANALISTI DELLA BANK OF AMERICA STAGIONANO LE PROIEZIONI S&P 500 COME TELAI ‘SPECTER OF RECESSION’

Mercoledì, il Dipartimento del lavoro ha affermato che l’indice dei prezzi al consumo, una misura ampiamente accettata del prezzo dei beni di consumo di tutti i giorni, è aumentato dell’8,3% ad aprile rispetto a un anno fa. Il guadagno è stato appena al di sotto del picco dell’8,5% anno su anno registrato a marzo.

Il presidente Joe Biden parla domenica 1 maggio 2022 all’Università del Minnesota a Minneapolis. (Foto AP/Jacquelyn Martin) (Foto AP/Jacquelyn Martin / Sala stampa AP)

“L’inflazione è troppo alta e comprendiamo le difficoltà che sta causando e ci stiamo muovendo rapidamente per riportarla al ribasso”, ha affermato la scorsa settimana il presidente della Federal Reserve Jerome Powell.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO FACENDO CLIC QUI

Bezos ha sempre più utilizzato Twitter mentre il suo rivale miliardario Elon Musk ne cerca la proprietà, per un’acquisizione da 43 miliardi di dollari che deve ancora essere finalizzata.

Megan Henney e Talia Kaplan di Fox Business hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.